Le perle di Lisa Corva

“A un tratto, una mattina, succede – gli atomi si spostano, con un miracolo la vita torna a quel che doveva essere. Succede all’interno del cuore, dove nessuno può vedere… Se la vita è un fiume, quella è la diga formata da rametti e detriti. Non può durare. Si spacca, ramo dopo ramo, e il movimento ricomincia perché deve. La vita si muove”.
(Lawrence Osborne)

Così questa mattina, leggendo questa frase, mi si è illuminata la giornata.

La potete trovare nel blog di Lisa Corva, una donna sensibile, forte e di grande spessore emotivo, che ho avuto la fortuna di incontrare nel mio cammino quando la vita aveva deciso di mettermi davanti ad una dura prova. Sono cambiata molto dall’epoca in cui ho conosciuto il suo blog, diciamo che sono una donna diversa, ma lei è riuscita, appunto con le sue antennine emotive, a donarmi sempre belle emozioni aiutandomi nel mio percorso di cambiamento.

Nel suo salotto verde ho conosciuto anche tre amiche che sono divenute per me il mio punto di riferimento (non solo letterario), Claudia, Gabriella e Giusi.

Nel blog di Lisa potrete trovare il suo  commento sulla frase che ho riportato oltre ad un bagaglio di conoscenze e emozioni nuove.

Buona lettura!  Lila

http://www.lisacorva.com/it/show/1798/

 

 

Annunci

Il tuo segno sulla pelle

Come un tatuaggio il tuo segno sulla pelle

scontata la  rima con le stelle

ma sono astri i nostri corpi.

Ho un tatuaggio sulla gamba destra

che parla di amore baciato

due mondi si incontrano, luna e sole,

mentre tu mi sorridi e ti avvicini

mentre tu mi accarezzi sottovoce.

Tutto tace, è silenzio e noi in questa stanza

noi infiniti e possibili

noi  umani finiti e impossibili

noi che ci siamo trovati

tra milioni di persone.

Lila

 

 

 

 

Simbolo

Tu cerca, se ci riesci

se ci riesci cerca un simbolo

che possa dare un senso

tu cercalo nel mio nome, nella mia pelle

nel mio sorriso e tra i miei seni

negli spazi della vertigine che ci tocca

nella tua bocca e nella mia sete.

Salvami da questa perdita di ragione

se puoi, se ci riesci

Se ci riesci, se puoi, trova un simbolo

che leghi ogni cosa di noi.

Lila

Il diamante

Cerco i spiragli del nuovo giorno
mentre mi guardo indietro
aspettando il tuo ritorno
Sei l’attimo di gioia da gustare
come una droga
non voglio rinunciare
a guardarti negli occhi
in ogni singolo istante, solo, così
non sembrerai distante
potrò toccarti piano come se fossi
un diamante da accarezzare
e sentirti, ogni volta, mio.

Lila

L’incontro (quando il virtuale diventa realtà!)

Eccomi qua in questa penultima serata di ottobre, prima che domani alcuni di noi saranno alle prese con bambini interessati al giochetto o allo scherzetto, a raccontarvi di un incontro che attendevo da tempo. In realtà ci tenevo ad andare a Milano per l’expo ma diciamo che in parte è stata una scusa.

Come dice un amico blogger da poco conosciuto, Franz,  https://infinitis8.wordpress.com  noi blogger siamo anime che formiamo un trapezio d’amore, in qualche modo legati da un filo ma uniti da un cerchio, una danza di cui solo noi siamo i protagonisti diretti.

Dopo questa premessa ecco il fatto. Sono stata a Milano con la mia amica Lorella, mitica amica e mitica donna. Organizzatrice al massimo, è il mio opposto. Io che sono spesso con la testa tra le nuvole mi sono spesso trovata bene seguendo lei e il suo diretto modo di fare. L’expo è stato un tour de force ma è stato davvero bello. In questi giorni poi ho avuto modo di conoscere degli “amici blogger” e precisamente nell’ordine:

venerdì 9 ottobre ho incontrato il Raccontatore:  (http://raccontatore.blogspot.it)   mentre sabato 10 è stata la volta di due amici di wordpress: il ranocchietto Cix (https://cix79.wordpress.com) e la dolce ma anche tosta Brigida (https://haimaiprovatoapettinareilvento.wordpress.com).

Con il Raccontatore dalla mattina al pomeriggio abbiamo parlati fitti fitti di tante cose, famiglia, vita reale, lavoro e musica (deliziandoci del ricordo della canzone Divenire di Ludovico Einaudi). Come tutte le cose belle finiscono subito ma come dire…tornerò sui miei passi. Il giorno seguente ho incontrato Cix e Brigida. Due persone stupende e semplici, capaci di scherzare, ridere di cose semplici ma anche di fare discorsi seri (una di questi era: ma perché le donne serie non riescono mai ad incontrare gli uomini seri?). L’amico Cix è stato gentilissimo e si è sciroppata la mia valigia per mezza Milano mentre Brigida ci ha omaggiamo dei Baci di Dama e dei suoi sorrisi. In più la città ci ha deliziato con un tempo stupendo!

Insomma io e la mia amica siamo proprio contente di questa esperienza. E’ stato davvero tutto molto bello!

Che dire ragazzi e ragazze…alla prossima!  🙂