Ogni fiore (Giorgia docet)

Come mi ha fatto notare la mia amica Dora  https://erospea.wordpress.com/   di solito quando posto il video di una canzone scrivo qualcosa come premessa, un mio pensiero, ecco!

In questo caso, con questa canzone di Giorgia, voglio evidenziare come, anche se lo si dà quasi per scontato, noi abbiamo tante piccole cose che ci fanno sorridere ogni giorno.

Ecco, il sole, che sorge ogni giorno ed un fiore che nasce, la meraviglia che si rinnova ogni giorno proprio come l’amore quando è autentico.

Vabbeh, ascoltate questa canzone e poi mi direte.

Un sorriso, Lila

In nome dell’amore

E’ il sentimento che coltivo ogni giorno attraverso i miei sorrisi, sempre, anche quando, come in questi giorni, non sempre riesco a sorridere.

Gli eventi del terremoto mi hanno agitato un bel po’.

Credo sia  normale. Vedere tutto quell’orrore fa stare davvero male.

Solo l’amore, appunto, riesce a sollevare dalla disperazione.

Poco importa se sia per un partner, un fratello, una sorella, una persona estranea.

L’amore guarda cosa c’è nel cuore e ci fa tornare a stare in piedi con coraggio anche se chiaramente non ci esenta dal dolore.

Vi propongo questa canzone un po’ datata ma a che a me piace.

Un sorriso per voi.

Lila

La vasca (dedica)

Questa poesia, scritta il 16 gennaio 2008, è una dedica ad una persona speciale.

Una sagoma come si direbbe a Roma (?), vabbbeh come direi io.

Il mio istruttore di nuoto di nome Augusto.

Leggete e godetevi il sollazzo!

Mi prendo una pausa di non so quanti giorni. Non so se passerò da voi a salutare, se metterò un like o se passerò da voi senza dare un cenno (non so se sono stata chiara).

Forse un post lo scriverò perché non è che io sia poi sempre così coerente.

Voglio godermi un po’ di giorni di sano relax. Lontana da wp, lontana dal lavoro, lontana da casa mia.

Che dire…buona lettura e buon relax anche a chi come me in questi giorni  è in ferie! 🙂

Lila

Per la salute dicono

faccia bene il moto

così da un po’ di anni

mi sono iscritta a nuoto.

E dire che cominciare

è stata un’ardua impresa

a volte uscire di casa

maronna come mi pesa.

Non nascondo infatti

che sono proprio pigra

per fortuna

che in vasca

c’è più di un’amica.

Quest’anno poi

ho un istruttore nuovo

moro, con le guance rosse

e robusto

il suo nome è Augusto

e a nuotare

con lui, devo dire,

c’è più gusto.

Ci segue, ci corregge

se serve ci fa il cazziatone

ci fa fare almeno trenta vasche

per poi farci venire il fiatone.

Quando si avvicinano le feste

le cose si fanno serie

ci fa lavorare

con gli addominali

dopo ecco crampi e dolori vari.

Lui è ligio al lavoro

è sempre presente

ma se gioca la Roma

di tutto il resto

non gliene frega niente.

A ognuno ha dato

un bel soprannome

c’è “Giorgina”, “Ciop”, “La Suocera”

“La Cicciona” ma non “Il Ciccione”

C’è poi Marzia

così particolare,

sembra uscita

da un cartone animato

ma quando entra in vasca

devi vedere che fiato!!!

Tutti noi, insomma,

abbiamo un’altra identità

io sono “Moviola”

non è un mistero si sa.

Ho questo  soprannome

perché sono lenta

ma io sono

lo stesso contenta.

Se sono pensierosa

mi si legge in viso

non riesco ad avere

il mio solito sorriso.

Quando vado a nuoto

però sono fortunata

perché riesco a farmi

più di una risata.

Questa poesia

che ho scritto di getto

la dedico

al mio istruttore prediletto

che mi fa sorridere

di questo mio difetto.

E’ vero caro Augusto

io sarò pure “Moviola”

di certo però

non puoi dire

che sono una “Sola”.

 

 

Balliamo?

Eh! Magari… a trovarlo uno straccio di uomo che in questo momento volesse ballare con me.

Magari un bel lentaccio da paura.

Così aspettando che il principe azzurro in groppa ad un cavallo bianco mi porga il classico mazzo di rose rosse e mi inviti a ballare inganno l’attesa ascoltando questa canzone di Janet Jackson.

Il ritmo di questa canzone pompa e se riuscite a stare fermi ascoltandola vuol dire che o siete dei pezzi di ghiaccio o pezzi di legno, fate voi! Anche il video merita fidatevi di me una volta ogni tanto 🙂

Lila

Ecco, io vorrei…

Più o meno vorrei una storia così, come quella del video che vi riporto qui sotto.

Canzone e video del mitico Lorenzo alias Jovanotti. Credo che ormai sia noto a voi amiche e amici di wordpress quanto io adori questo cantante.

La canzone che ascolterete parla di una cosa semplice e difficile al tempo stesso.

UNA STORIA D’AMORE, come ce ne sono tante adesso al mondo.

L’amore vero dice Jovanotti fa scalare le montagne.

Beh, buon ascolto e mi raccomando stasera guardando le stelle cadenti esprimete il vostro desiderio!!! Non si sa mai.

Un sorriso per voi, Lila

 

Meraviglioso (non aver paura)

Quello che scrivo stasera è dedicato ad un uomo che avverte la paura. Paura per quello che va oltre la tristezza e l’equilibrio, per quello che sente, avverte, vede e non attraverso gli occhi.

Non scriverò chi è quest’uomo. Lui, leggendo e ascoltando, capirà.

Ma ora dico a tutte/i voi una cosa che forse sembrerà banale.

Non abbiate mai, dico mai, paura di Vivere e se potete con un solo sorriso impedire ad un essere umano di inabissarsi nell’oblio fatelo senza esitazione.

Buonanotte a tutti voi.  Lila