Lila – Intesomale – gioco a due (La ruota del mondo)

Un gioco di parole tra me e Intesomale. I primi versi sono  i miei. Spero vi piaccia.

Quanto rumore

questo mondo

che ruota su stesso

ed io vorrei solo gridare

ma non ho parole.

 

E scivolo

immaginando un altro senso.

 

Inteso

Io invece sfoco immagini

come dita su acquerello

acido su graffi nel rame

a punta secca, ad acquaforte,

perché una nuova immagine oltre il rumore

 

la so pensare solo se la vedo:

così le idee, lampi di me dal buio.

 

Lila

Dal buio affiorano immagini

di grida di silenzio

di un’altra vita

sbiadita dai colori

di una gabbia dorata

le dita evanescenti

e i pensieri rapiti nel nulla.

 

Inteso

Ma io il nulla lo riempio

dico di no ma alla fine lo riempio

di qualsiasi cosa mi capiti a tiro

per non sentire il silenzio

voci di affamati

e quando Septimus prende a pugni i muri

nessuno ascolta. Il giorno si ricorda

di lui solo se chiude gli occhi. E salta.

 

Lila

Così rimaniamo noi, soli

fino alla fine del tempo..

 

Annunci