Ma che cos’è?

Dimmi cos’è l’amore se non una corda tesa dove è difficile mantenere l’equilibrio e dove a volte si cade facendosi del male?

Non è classificabile l’amore. Un sentimento importante ma anche fragile.

Voglio farvi ascoltare questa canzone appena conosciuta da me.

Spero vi piaccia. Un sorriso. Lila

 

Annunci

And the winner is…

Sono io? Ancora non lo so.

Mie care/i followers per qualche oscuro motivo sono risultato finalista del concorso letterario promosso dalla Xilema e denominato “Accendi le parole”.

Sono felicissima.

Vi dico allora quali sono le poesie arrivate in finale “Giù il sipario” e “Tu strappami l’anima” che trovate proprio qui nella mia casetta.

Domenica prossima qui a Roma ci sarà la premiazione.

Ok, ok, già vedo lanci di rose e fiori a cascate  🙂  scherzo of course!

Ecco, solo volevo condividere con voi questa gioia.

Augurandovi una buona serata mi inchino (ma non troppo!).

Lila

 

Inno alla vita (vivo per lei)

Così mi trovo qui, stasera, a brindare alla vita che quando vuole sa essere uno spettacolo assai strano.

Brindo alle mie paure, ai miei sbagli, alle lotte e alle vittorie, brindo agli amici che non ci sono più e a quelli che conoscerò.

Brindo agli amori andati e a quelli che verranno.

Improvvisamente, nuda di parole, mi ritrovo a cantare che vivo per lei ossia che vivo e, credetemi, non è cosa da poco.

Io vivo per lei…buon ascolto!!!

Ti fa stare bene (Caparezza docet)

Non conosco molto bene Caparezza (è un artista musicale che non rispecchia esattamente i miei gusti musicali) ma devo dire che questa canzone mi affascina: per la sua semplicità, per il suo video, per l’estrema potenza con cui vengono riportati certi concetti. E’ per questo che vi riporto la canzone con il testo.

Non scampate però alla mia domanda alla Marzullo.

A voi cosa fa stare bene? Un sorriso miei cari followers e buon ascolto  🙂

Lila

 

Disegnando

Disegnando nuvole nel mio cielo

velato dai pensieri neri

spazi e squarci di luce le mie poesie

getto inchiostro e traccio linee

percorrendo strade e vite

squarcio ogni attimo rubato

alla noia, al marcio del vuoto sentire

ritorno luce poi cadendo al lato

cercando le ali

per risalire ancora

per risalire, ora.

Lila

La storia infinita chiamata vita

Se stasera dovessi parlare di me e della mia vita vi direi che è stata fino ad adesso una sorta di fiction televisiva a puntate.

Oddio non so ancora come andrà finire (e per fortuna dico io) ma diciamo che i presupposti per una saga o una serie ci sono tutti.

Tra precipizi e discese in basso e risalite c’è dentro tanta voglia di vita.

Vi abbraccio tutti miei cari followers e vi auguro una buona serata  🙂