Il sorriso di Fausto Corsetti

Un commento inserito da una persona speciale. Non conosco nella realtà quest’uomo ma in questo commento ho trovato molta umanità, un’umanità che va al di là del virtuale e proprio per questo diciamo che gli faccio un omaggio ma sicuramente il vero regalo è lui che l’ha fatto a me.

Un sorriso…   🙂

Il sorriso appartiene solo agli essere umani, quindi potremmo dire che l’umanità di una persona si vede se sorride. Dimentichiamo spesso come sia importante questo piccolo gesto che possiamo sempre fare. Il sorriso è comprensibile da tutti: tutti i popoli sorridono nella stessa lingua! A volte è l’unica cosa che possiamo dare o dire, è l’unica ricchezza che possiamo condividere senza paura di impoverirci.
La cosa bella è che quasi sempre da un sorriso nasce un altro sorriso: è contagioso!
Pensiamo a come rassereni un’infermiera che ti infilza un ago ma ti tranquillizza con un sorriso, a come conforti l’impiegato che ti sorride mentre ti accoglie, a come illumini la giornata il passante che ti cede il passo con un sorriso, a quanto rassicuri un amico, un parente, un fratello che ti vede e sorride. Davvero, il sorriso, talvolta, è una “momentanea anestesia per il cuore”.
Anche al telefono si sente se dall’altra parte il nostro interlocutore sta sorridendo!
Con questo non parlo del sorriso che deride, di quello di chi ti inganna o di quello che copre con la menzogna i propri misfatti (purtroppo, anche questo, appannaggio esclusivo degli umani), ma di quel gesto che è il primo segno di amore che possiamo avere e ricevere…
La pace inizia con un sorriso..
Pensiamo a tutte quelle volte che possiamo sorridere e non lo facciamo per pigrizia, per rabbia, per risentimento, per dolore, per fatica. Ma un giorno senza sorriso è un giorno perso…
Così corriamo il rischio di inanellare giorni persi solo perché non sfruttiamo la qualità tipicamente umana di mostrare affetto e accoglienza sorridendo. Da un sorriso nasce un altro sorriso…

Annunci

Bepperex, chi sei?

Perdonatemi miei followers ma credo che ormai sappiate che una delle mie caratteristiche è la curiosità.

Per questo motivo faccio una domanda diretta ad uno dei miei followers. Tra gli appartenenti alla piattaforma di wp la cosa bella è che ci si può confrontare e commentare.

Ma ormai da un po’ di tempo ho un appassionato delle mie poesie di cui non conosco l’identità. Una cortesia…presentati, mi farebbe davvero piacere.

Googolando esiste un Bepperex vocalista di una dead metal band.  Una cosa…non vorrei trovare i miei testi su canzoni. O comunque vorrei ne fosse citata la fonte.  Ci tengo molto  a quello che scrivo. Ma forse mi sbaglio?

Ohy va bene Bepperex io ti ho invitato a dare un cenno della tua presenza. Ti regalo un video un po’ vintage. Forse non è il tuo genere musicale  ma io l’ho linkato per dimostrare che un po’ tutti noi siamo cacciatori/cercatori.

Naturalmente penso che al resto della compagnia possa non interessare questo post un po’ così e comunque vedete voi…

La vostra Lila vi augura una buona serata!

 

A qualcuno piace calda

Signori e Signore, Ladies and Gentlemen, Fighi e … Donne di incommensurabile bellezza!

Oggi una nuova collaborazione è nata, festeggiate ed omaggiatela con i giusti onori!

Per ora è un tentativo “one shot”, ma se ci sarà ispirazione non è detto che non ci siano altre occasioni in futuro di rifarlo.

Come ben sapete questo è un blog dove a farne da padrone è tipicamente la poesia! Ed anche oggi sarà così, ma…

Ma… seppur il tema trattato sarà importante, delicato, da prendere con le “pinze”, i toni potreste ritrovarli decisamente diversi dal solito.

Ora però, basta indugiare, diamoci dentro senza anticiparvi troppo.

Buona Lettura a Tutti/e Voi

Lila e Cix

 

Carne, uova, pane e formaggio, il tutto amalgamato,

per essere fritto, desiderato ed infine assaporato.

La forma sferica di perfetta massa e dimensioni

è il segreto naturale per risvegliar passioni.

Oh soave ed inconfondibile delizia del palato

col tuo gusto lo ammetto mi hai stregato.

 

Ma attenzione solo una non basta all’assaggio,

dopo la prima ne vuoi un’altra ed un’altra ancora

e alla fine paghi pedaggio.

E se a farne da padrone è l’abbondanza

questo non è di rilevante importanza

(tanto) tutto finirà comunque nella mia, capiente, panza.

 

Per dare corpo a questa gustosa pietanza

c’è poi un modo, un’usanza

Si può abbinare a tutto del buon vino

non è facile però

si deve avere un palato sopraffino.

 

Si può provare con del vino rosso

e rischiare di bere a più non posso

Ma in fondo in fondo perché parlare

quando si può semplicemente lasciarsi andare?

In alto i calici e la forchetta

che tu sia benedetta buonissima …

 

p.s. la prefazione è tutta merito di quella testolina intelligente e vivace di Cix!

Sorridere e vivere…

Miei cari followers stasera mi sento di spingervi ad una riflessione.

Il sottotitolo del mio blog fa capire quanto io dia importanza ai sorrisi.

Questo perché ritengo che nessuno sia immune dal dolore e che attraverso il sorriso si possa riuscire a rendere mite ogni brutto momento che ci può capitare davanti nella vita.

Voi cosa ne pensate? Sorridete spesso o siete degli orsi?

Con il mio sorriso intanto vi auguro buona serata e buon ascolto…

 

E poi dopo tutto…

Poi, dopo tutto, dopo l’incidente che ho avuto a marzo, dopo la morte del mio amico a quattro zampe Mozart, dopo che pochi giorni fa hanno dato fuoco alla mia macchina non mi resta che buttare tutto alle spalle e riuscire a sorridere di quello che può accadere nella vita.

A voi tutte/i che mi seguite auguro di cuore un buon Natale e vi lascio ascoltare questa canzone passionale.

Un abbraccio a voi! Lila

 

oh Yeah! …

Nella data di ieri sono nata io. Praticamente oggi sono di un anno e di un giorno più vecchia.

Non vi dico gli anni compiuti perché non si dice l’età di una signora, è cosa risaputa  😉

Segue un mio piccolo componimento e una canzone che mi piace molto.

Da voi miei followers mi aspetto gli auguri ognuno a modo suo (sottolineo però che amo la musica e quindi chi volesse omaggiarmi con della musica mi farebbe cosa gradita).

Dolce notte per tutte/e.

Intanto:

Danzo così oggi, leggiadra

mi distendo negli intarsi del tempo

ascolto il vento

che muove i miei capelli e le ferite

gocce liquide scendono tra le guance

rosse, come quando ero bambina

e aspettavo sempre

il sorriso di mia mamma.

Mi rannicchio ora

nascondo le ginocchia

sbucciate dalla vita

e corro, corro ancora

per raggiungere nuovi sentieri.

Lila