Poesia di mammà!

E sì, oggi faccio una cosa nuova. Pubblico una poesia della mia mamma così, semplicemente, per renderla felice e poi perché penso che se un giorno ho iniziato a scrivere un po’ lo devo anche a lei.

Beh..che dire..buona lettura!!!

Trine d’argento

bagnate di rugiada

posate lievemente

sul finocchio ormai secco.

Tele di ragno

tessute di nascosto

stridio di cicale

che stanno per morire

donano al mio sguardo

uno spettacolo spettrale.

Edvige

Annunci