In silenzio per te

Non ho parole per te questa sera

non hai parole tu per me

tutto quanto è già stato detto

e il vento

ha soffiato ancora

colmando ogni distanza

nella stanza, noi.

Lila

 

 

Annunci

32 pensieri su “In silenzio per te

      1. Molto meglio l’orata o la spigola, anche per farci il sughetto per la pasta. Scusa ma essendo una donna morbida non so se hai capito che mi piace la buona cucina. Buona serata caro Seph. 🙂

    1. Ciao Enri! 🙂
      No, qua non si tratta di non pensare, si tratta di parlare poco, di parlare con il silenzio. Quando si ama appieno troppe parole non servono. Tu che ne pensi?

      1. Enri caro, ma non mi riferivo all’importanza che il dialogo, il confronto ha nella vita di una coppia. Quello di sicuro è importante. Solo che a volte penso si creino certe sintonie che non è possibile spiegare con le parole e con la ragione. Comunque sì, ogni storia è a sé 🙂

  1. fausto

    Ci sono circostanze nelle quali le parole risultano eccessive, ingombranti, non necessarie.
    La parola che parla, la parola che nutre il silenzio assomiglia a un vento leggero: si fa notare, ma entra discretamente, scende nel profondo. Non usa toni violenti. Non si impone con l’irruenza del fuoco. Non dilaga con l’irrefrenabile forza dell’acqua. Sussurra, accarezza, passa accanto, ma poi scompiglia, capovolge, scombina, rigenera.
    Scende in profondità, sospinge fino alla sommità: poi, ricomincia.
    Accompagna, aspetta, riscalda, porta dentro.
    Insegna a scrutare, permette di riconoscere, porta luce, ma lascia che ciascuno dia voce alla vita che porta in sé.
    Non si sostituisce, non dà indicazioni, nemmeno risposte, ma suscita solo domande, curiosità e desiderio nuovo, fino a spingere al cammino, alla ricerca dell’inedito.
    Non teme la solitudine, la parola che alimenta il silenzio.

    UNA PAROLA SPECIALE

    di Fausto Corsetti

    1. Fausto leggere le tue di parole è come bere acqua fresca per me in questo momento. Scendono lievi e scorrono leggere. Danno vigore e tenerezza insieme. Ti ringrazio davvero di cuore. Tu sai usare davvero parole speciali. A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...