Plenilunio d’estate

Ci sono milioni di persone in questo momento che, per un motivo o per un altro, sentono la stanchezza, la difficoltà di vivere. A tutte loro, ma anche a chi ha solo bisogno di un suo sorriso, dedico questa mia poesia. Non siete soli, mai!

Ci provo, così, stasera

ad intrappolare

questa luna chiara

guardando i tuoi occhi stanchi.

Riflesso di lacrime

nel tuo dolore, incastonato,

come una perla nella tua pelle

bianca come la linea dei tuoi pensieri

ieri solo ieri

e non guardi avanti

sei solo e senza tempo

denso e senza voce il tuo sentire

legami ai tuoi giorni, al tuo domani

posa le tue mani i tuoi sensi su di me.

Lila

Annunci

27 pensieri su “Plenilunio d’estate

      1. Dalle mie parti è un po’nuvoloso, allora la si vede a tratti: tra un po’ chiuderò ed andrò a passeggiare per goderne la vista ed il gioco di bimba…

      2. Sono in quel luogo dove si ritirano le parole la notte, prima di trasformarsi nel ronzio d’un russare leggero e sereno prima del sonno… Scherzi a parte: da queste parti c’è solo qualche nuvola ma non tanto caldo…

      1. a volte il sentire va in disaccordo proprio perché ognuno vive in se il dolore e anche le gioie. La comunione è difficile e ci vuole tanto ascolto, ma soprattutto dare un limite all’IO. Lavorando su questo si può accogliere e dare ricchezza.
        Questo ridimensionamento dell’IO è difficile, penso. Ma…
        Notte bella :*
        abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...