Su distanze

Ho riposto in un angolo segreto

i frantumi dei sogni infranti

i tanti discorsi ora privi di senso

Ad un tratto ho colto affranta

le distanze fatte parte di noi

di noi che eravamo solo niente

e il niente era il vuoto di noi.

Lila

 

Annunci

50 pensieri su “Su distanze

    1. Caro Kalosf hai ragione. Può succedere a volte di accorgersi che nel rapporto d’amore non ci sia la prospettiva di continuità. Quando se ne prende atto fa male ma è meglio farlo per poi riuscire a guardare avanti con un occhio diverso …
      grazie di cuore 🙂

  1. che i sogni franti, ad un nuovo respiro, soffio, si trasformano in leggeri petali, rassicuranti carezze, e voli di stormi, liberi d’incantare la vita che muta forma nel viaggio, anche nel viaggio d’amore…
    notte Lila
    un augurio

  2. quanto pieno in quel tuo “niente”…il vissuto è nulla solo quando avremo fermato ogni nostra veglia e ci saremo immersi in un sonno immemore…tienlo si nello scrigno il tuo vissuto, nell’emozione che porgi, nuda, in ogni tua densa parola…piccerè!

    1. Mi fai commuovere Franz sul serio. E dire che di eventi negativi nella mia vita ci sono stati. Ma se ora sono così e riesco a scrivere questi versi è anche per tutto questo. Mi piace sai essere chiamata piccere’. D’ora in poi puoi chiamarmi così …

  3. Allitterazioni, consonanze in “fr” (frantumi/infranti/affranta/fatte) che si scontrano con segreto/sogni/senso, ossia lo sminuzzamento, frammentarietà del mondo con il desiderio di unificare, comprendere, capire anche se con i sogni dando comunque un senso all’incomprensibile e scoprire il vuoto, tristemente. Un lamento bellissimo, musicalità sofferta che mi ricorda il blues.

    1. LuxOr sai? Quando scrivo lo faccio su quello che sento… è un suono interiore e non mi accorgo di tante cose tecniche che tu mi fai notare. Essere accostata ad un blues mi onora anche se non so bene quale sia il suono di un’anima ferita …
      Grazie caro.

      1. Lo so, ma siccome hai nell’anima il ritmo inconsciamente, ma perché sai scrivere, le cose tecniche escono fuori. E’ una capacità. Poi esprimi emozioni e il suono della tua anima (in questa poesia) giunge a me con la “nota blu” e te ne sono grato.

      2. Io sono grata a te per il tuo sentire sensibile e profondo … mi piace sai il fatto della nota blu anche perché il blu è uno dei miei colori preferiti … ohy oggi sto facendo le ore piccole! 🙂

      3. No. È che ho trascritto tardi e ci tenevo a rispondere ai vostri commenti e infatti ne è valsa la pena. Poi un po’ di insonnia a volte può accadere … 😉

      4. A volte, certo, anzi a volte può essere anche piacevole, magari parlando con amici o rimanendo a bere in un bar qualche minuto in più. Per me invece è come una dipendenza. Però non tutto il male vien per nuocere grazie a tanti amici poeti che leggo sempre con piacere;)

  4. Questa poesia mi piace talmente tanto che entra nella mia personale top ten delle tue composizioni! E non chiedermi quali sono le altre perchè non me le ricordo 😀

      1. sto aspettando che la gente normale vada a casa a mangiare per andare a fare la spesa, cerco di ridurre i tempi morti e le attese 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...