La porta

Hai bussato alla mia porta

in un giorno d’inverno

freddi i miei pensieri

fredde le mie mani

Ho aperto la porta

ed eri tu, solo tu

con quel tuo sorriso triste

Rivoli di pioggia

solcavano il tuo viso

ma le tue mani

si allungavano, verso me

senza esitazione.

E’ accaduto così

magia sottile come vapore

io non ero più sola

c’eri tu e c’ero io

in quel giorno d’inverno

con le nostre mani unite

davanti alla mia porta..

Lila

Annunci

11 pensieri su “La porta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...